Cucina Grana Padano

Spuma di Grana Padano: l'insospettabile tenerezza di un duro

Le origini del Grana Padano affondano le loro radici in un antico passato. Risalgono ai monaci medievali dell’abbazia di Chiaravalle, a sud di Milano, i primi a produrlo nel XII secolo. Inizialmente veniva chiamato caseus vetus, “formaggio vecchio”, a causa della lunga stagionatura. Fra la gente comune, tuttavia, iniziò a circolare il nome “grana” per via della pasta compatta punteggiata di granelli bianchi. Di certo all’epoca non si sarebbero mai immaginati che un giorno questo formaggio - “duro” per eccellenza - si sarebbe trasformato in una tenerissima spuma di Grana?

02_chiaravalle.pngCos’è il sifone?

Per preparare una perfetta spuma di grana è necessario uno strumento specifico: il sifone. Sempre più diffuso nelle cucine degli appassionati gourmet, il sifone è un accessorio nato nei cocktail bar per ottenere l'acqua di seltz. Nella cucina contemporanea è usato invece per montare la panna o ottenere spume e mousse con i più disparati ingredienti, ridotti in salsa. Questi vengono posti in un serbatoio, chiuso ermeticamente da un tappo su cui vengono avvitate bombolette di gas sotto pressione. Miscelandosi con il contenuto del sifone, il gas produce la mousse che viene poi emessa dalla pressione interna tramite beccucci di forme differenti.

03_sifone_bartender.png

LEGGI ANCHE: Come ottenere delle perfette scaglie di Grana Padano

La spuma di #GranaPadano è una tenerissima delizia che si ottiene da uno dei formaggi più “duri”. È un’ottima idea per un aperitivo originale e curioso.
#VerdeLatteRosso

Come fare la spuma di grana

Se avete un sifone, non potete non provare almeno una volta a preparare una spuma di Grana Padano DOP. Gli ingredienti per quattro persone sono:

- 500 ml di latte

- 500 g di Grana Padano

- 150 ml di panna

Per preparare la spuma di Grana grattugiate il formaggio e poi versatelo in una casseruola. Aggiungete il latte e fate sciogliere il tutto a fuoco lento, utilizzando un cucchiaio di legno per mescolare. A questo punto passate al setaccio e lasciate che si raffreddi. Quindi mischiate la crema ottenuta con la panna, mettete il tutto nel sifone, caricatelo con la bomboletta di cui è munito e fate risposare in frigo per alcune ore. Una spuma di grana di insospettabile tenerezza sarà lì pronta ad aspettarvi.

LEGGI ANCHE: Come si fa la mozzarella in carrozza? Ecco i trucchi per non sbagliare

Un gusto versatile

La spuma di grana può essere proposta su dei crostini o cracker per un aperitivo, magari in abbinata a un calice di bollicine. Oppure come antipasto o finger food con una presentazione creativa ad hoc (magari utilizzando appositi cucchiaini, bicchierini, barchette…) per stupire gli amici. Si tratta di una preparazione molto versatile il cui sapore e consistenza possono essere esaltati, ad esempio con una goccia di aceto balsamico, oppure con frutta secca o fresca come pere e lamponi. Con un’occhio al gusto e uno alla salute, viste le eccellenti proprietà nutrizionali del Grana Padano DOP.

Condividete con noi le vostre ricette con la spuma di Grana!05_spuma_di_grana.jpg

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l’informativa se vuoi saperne di più.
Maggiori informazioni