Cucina Piave

La ricetta del canederlo al formaggio delle Dolomiti Bellunesi

Il loro nome originale è Knödel: parola che tradisce l’origine tirolese delle arcinote “polpette di pane” tipiche di Germania, Austria e Trentino-Alto Adige. Un piatto che si è diffuso nei secoli anche nelle zone confinanti. Come appunto le Dolomiti Bellunesi, in Veneto, dove prendono il nome dialettale di “balote” (ovvero “palle”). Ma se pensate che la ricetta del canederlo, comunque vogliate chiamarlo, sia complessa, basta che continuiate a leggere qui sotto per per ricredervi.

02_cadore_dolomiti.jpgUn piatto antico e anti spreco

La ricetta del canederlo ha la semplicità propria della cucina “povera” delle popolazioni montane, composta da pochi ingredienti sapientemente amalgamati. Nasce dalla necessità di riutilizzare il pane raffermo che altrimenti sarebbe stato sprecato. Un’eventualità che in passato era totalmente fuori discussione. Anche oggi i canederli sono una ricetta che ci permette di recuperare i pezzi di pane avanzati e divenuti ormai troppo duri.

LEGGI ANCHE: Formaggio e cioccolato: abbinamento impossibile o no?

03_zuppa_canederli.jpg

I formaggi perfetti per il canederlo bellunese

La ricetta del canederlo prevede, oltre al pane, l’uso di speck o formaggi. Per un perfetto canederlo al formaggio delle Dolomiti Bellunesi possiamo puntare sicuri su un’eccellenza di quel territorio: il Piave DOP. Prodotto con latte proveniente dalle vallate della provincia di Belluno, questo formaggio conserva gli aromi dei pascoli e ci permette di gustare il sapore autentico di questa ricetta legata al territorio. Ci sono anche formaggi non adatti. In particolare sono da evitare quelli a pasta filata - o addirittura la mozzarella - perché rilascia acqua in cottura che rovinerebbe l’intera pietanza.

LEGGI ANCHE: Il Provolone impiccato: come cuocere il formaggio alla brace

Il canederlo è un delizioso primo piatto della tradizione tirolese. Nella ricetta delle Dolomiti Bellunesi, incontra (e sposa) il Formaggio #Piave DOP.
#VerdeLatteRosso

La ricetta del canederlo al formaggio

Per la ricetta del canederlo al formaggio sono necessari i seguenti ingredienti:

  • 250 g di pane raffermo
  • 250 g di formaggio di montagna, meglio se Piave DOP Mezzano
  • 250 ml di latte
  • 3 uova
  • 50 g di farina
  • 1 cipolla bianca
  • erba cipollina
  • 50 g formaggio saporito, come il Piave DOP Vecchio Riserva
  • 90 g di burro
  • sale
  • pepe

Preparazione del canederlo al formaggio

Una volta selezionati gli ingredienti si può procedere con l’impasto. Si parte dalla cipolla che va tritata finemente e fatta appassire in metà del burro. Subito dopo si taglia a dadini il formaggio e si mette in una ciotola a parte. A questo si aggiunge il pane a pezzetti, l’erba cipollina tritata e la cipolla rosolata. La ricetta del canederlo prevede poi di rompere le uova e amalgamarle con il latte.

Questo composto viene poi versato sul pane e lavorato. Se necessario si può anche aggiungere altro latte fino a rendere l’impasto malleabile. Si formano quindi delle polpette grandi quanto un mandarino, che andranno infarinate in superficie. Infine, si tuffano in acqua bollente o brodo vegetale salato per circa 20 minuti. I canederli al formaggio delle Dolomiti Bellunesi di solito si servono ricoperti di burro fuso e cosparsi di altro formaggio saporito. Per esempio un Piave DOP Vecchio Riserva.

LEGGI ANCHE: La crema al mascarpone senza uova si può fare. Ecco come

Impiattate con cura. Scegliete un buon vino. E aprite le danze!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l’informativa se vuoi saperne di più.
Maggiori informazioni