Degustazione Formaggio

Gli abbinamenti regionali tra vini lombardi e formaggi

I vini lombardi godono, in genere, di giusta e rinomata fama (pensiamo ai prodotti della Franciacorta o della Valtellina o, ancora, dell’Oltrepò Pavese), ma permettono, al tempo stesso, di andare alla scoperta di vere e proprie sorprese se proviamo, per un attimo, a distogliere lo sguardo dalle DOP più blasonate.

Un viaggio lento lungo i corsi d’acqua e le rive dei laghi alla scoperta dei vini lombardi, permette di partire alla ricerca di zone vinicole meno note ma non per questo meno interessanti e, soprattutto, zone con prodotti che ben si abbinano ai formaggi, sia lombardi sia di altre regioni. Partiamo quindi augurandovi buona degustazione!

L’abbinamento con i formaggi: i vini lombardi ci sorprendono sempre

Proviamo, con questo veloce percorso, a raccontare di abbinamenti con alcuni formaggi fra i più diffusi, centrando l’attenzione solo su un prodotto per volta, non con la presunzione di voler indicare l’abbinamento perfetto, ma di raccontare qualcosa che a noi piace. Poi starà alla fantasia e alla sperimentazione di ognuno confermare o smentire tale scelta.

Alla ricerca di abbinamenti fra formaggi e i vini lombardi non potevamo non partire dalle sponde del più grande lago italiano, il Garda, sulle cui rive si affaccia la DOP della Valtenesi con il suo vitigno principe: il groppello, da cui si ricavano, analogamente a quanto accade nella dirimpettaia sponda veronese con la corvina, diverse tipologie di vino. Quella che ci interessa in particolare è il Chiaretto. E proprio il Chiaretto della Valtenesi vediamo molto bene in abbinamento con la mozzarella.

Lungo i fiumi alla scoperta dei vini lombardi meno noti

Scendendo lungo il Mincio, alla ricerca di vini lombardi meno noti, arriviamo al Po. Oltre il grande fiume si stende un lembo di terra chiamato Oltrepò Mantovano. In questa terra si produce il Lambrusco Mantovano, meno noto del cugino emiliano ma non meno interessante. Lo proveremmo volentieri con un Grana Padano. Ma anche un Parmigiano Reggiano. (Ricordando che questa zona è anche l’unico lembo di Lombardia che rientra nella zona di produzione di questo formaggio).

Risaliamo il Po fino alla confluenza con l’Adda e da qui imbocchiamo un affluente, il Serio, che ci porta, nella nostra ricerca di vini lombardi, in zona di produzione del Moscato di Scanzo, una DOCG minuscola ma con un grande vino che ben si abbina ad alcuni formaggi, in particolare il Provolone e il Taleggio.

L’ultima zona (ahinoi: lo spazio è tiranno), che ci sentiamo di raccomandare, nella nostra ricerca di vini lombardi meno noti, ci riporta vicino al Lago di Garda, a San Martino della Battaglia. Qui viene prodotto un omonimo vino liquoroso da uve del vitigno “Friulano”, localmente chiamato Tuchì. Un vino dolce e armonico che ben si sposa con i formaggi piccanti e stagionati o con gli erborinati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l’informativa se vuoi saperne di più.
Maggiori informazioni